Lamborghini: Oregon prova con Gilardoni, Bontempelli e Fioravanti

Redazione Motorsport.com

Primo test per l’Oregon Team dopo lo shakedown di Cremona, in vista dell’imminente via della stagione. La squadra di Jerry Canevisio e Giorgio Testa, prossima a fare il proprio ingresso ufficiale nel Lamborghini Super Trofeo Europa, è scesa in pista al completo sul circuito di Misano, mercoledì e giovedì di questa settimana.

Dopo avere ufficializzato Kevin Gilardoni ed il francese Dorian Boccolacci, l’Oregon Team ha definito al cento per cento la propria line-up, confermando anche Lorenzo Bontempelli e Damiano Fioravanti. Il primo ha già un anno di esperienza nel monomarca riservato alle vetture della Casa di Sant’Agata Bolognese, in cui ha fatto la sua prima apparizione nel 2018. Il pilota brianzolo è inoltre reduce da un’intensa annata nell’European Le Mans Series che lo ha visto protagonista, proprio con i colori della squadra di Cremosano, nella classe LMP3.

Fioravanti, 23enne romano, dopo un inizio di carriera in monoposto, due anni fa ha debuttato nel GT, facendo nel 2019 il suo passaggio nella serie ELMS sempre con l’Oregon Team, dividendo per l’occasione una Norma con lo stesso Bontempelli e il lituano Gustas Grinbergas.

Quattro piloti, pertanto, tutti con un’importante esperienza nelle più disparate categorie, fiore all’occhiello della squadra lombarda per un 2020 che, pur con un calendario estremamente compresso, si preannuncia più interessante che mai.

“A Misano abbiamo fatto un ottimo lavoro, provando differenti soluzioni sia in condizioni di asciutto che con la pioggia - ha dichiarato Jerry Canevisio - I tempi ottenuti sono di tutto rispetto, ma ciò che conta è il fatto di avere preso subito confidenza con la vettura, sia noi come team, quanto i piloti”.

Sempre a Misano l’Oregon Team è sceso in pista nella sola giornata di mercoledì con il giovane rookie italo-svizzero Alessandro Tarabini (20 anni), il quale ha guidato la RS 1.6 turbo con cui farà il suo debutto nella Clio Cup Italia.

Nel frattempo, anche Kevin Gilardoni ha potuto provare meglio la Lamborghini Huracán Super Trofeo Evo del team Oregon. La stessa che guiderà nel corso di questa stagione proprio nel monomarca continentale riservato alle veloci vetture da 620 cv della Casa di Sant’Agata Bolognese.

Dopo avere svolto solo uno shakedown ad inizio anno, Gilardoni ha potuto finalmente girare a lungo. Per di più in condizioni assolutamente variabili. Fattore quest’ultimo che gli ha permesso di provare differenti soluzioni.

“Abbiamo iniziato mercoledì con una temperatura che ha raggiunto picchi di 30 gradi, utilizzando sia gomme usate che nuove - ha commentato Gilardoni - Ieri mattina si è partiti con la pista asciutta, ma verso le dieci è iniziato a piovere. Poi la pioggia ha bagnato in maniera definitiva il circuito, obbligandoci a mettere su le gomme rain. Anche i tempi si sono confermati molto buoni. Diciamo che se cercavamo una situazione di meteo ideale per avere differenti tipi di riscontri, l’abbiamo proprio trovata”.

Ancora da definire i prossimi test, nell’ottica del primo dei cinque doppi appuntamenti del calendario che si disputerà per l’appunto sullo stesso circuito romagnolo, nel fine settimana dell’8 e 9 agosto, per approdare in seguito al Nürburgring (Germania), a Barcellona (Spagna), Spa-Francorchamps (Belgio) e Le Castellet (Francia).

Kevin Gilardoni, Lorenzo Bontempelli, Damiano Fioravanti, Oregon Team, Lamborghini Huracan ST

Kevin Gilardoni, Lorenzo Bontempelli, Damiano Fioravanti, Oregon Team, Lamborghini Huracan ST Lamborghini Super Trofeo

Lamborghini Super Trofeo