L'amministrazione Biden e la Cina romperanno il ghiaccio in Alaska

·1 minuto per la lettura

AGI - L'Amministrazione Biden e la Cina romperanno il ghiaccio in Alaska: il 18 marzo ad Anchorage si terrà un incontro tra una delegazione americana guidata dal segretario di Stato, Tony Blinken, e quella di Pechino con il ministro degli Esteri, Wang Yi, e il responsabile Esteri del Pcc, Yang Jiechi. Alla riunione sarà presente anche il consigliere per la sicurezza nazionale Usa, Jake Sullivan, 

La Casa Bianca e il summit 'in casa'

"E' importante che il primo incontro dell'amministrazione Biden con dirigenti cinesi si tenga su territorio americano", ha sottolineato la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki. L'incontro farà seguito al primo viaggio all'estero di Blinken in Giappone e Corea del Sud, i due grandi alleati dell'Estremo Oriente. Nella riunione sarà esaminata "una serie di temi" ha fatto sapere Washington senza fornire altri dettagli. Dalla prima telefonata tra Biden e il collega cinese Xi Jinping, il mese scorso, sono emerse divergenze su molti settori anche se Xi ha insistito che uno scontro sarebbe "un disastro" per entrambi i Paesi. In un colloquio telefonico a febbraio Blinken ha avvertito Yang che gli Usa difenderanno i diritti umani e i valori democratici nello Xinjiang, in Tibet e a Hong Kong.

Il vertice del Quad

L'incontro in Alaska arriva dopo il primo vertice del Quad, l'alleanza asiatica in chiave anti-Cina: venerdì 12 marzo Biden si consulta in videoconferenza con i primi ministri di India, Giappone e Australia.