Lamorgese: corridoi umanitari e canali di ingresso legali

Cro

Roma, 20 nov. (askanews) - "E' necessario il ricorso ai corridoi umanitari per i quali ritengo siano da sviluppare iniziative bilaterali volte a proseguirne l'esperienza, e le evacuazioni umanitarie". Lo ha detto la ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese nel corso di una audizione davanti alla commissione Affari Costituzionali della Camera.

Occorre "proseguire l'azione di rafforzamento della sorveglianza dei confini meridionali della Libia" e promuovere "iniziative per le municipalità libiche con un nuovo piano assistenza e sostegno".

Inoltre, "anche nell'intento di scongiurare le tragedie del mare e garantire l'arrivo in sicurezza di persone in vulnerabilità, confermo l'impegno per la promozione di canali di ingressi legali per le persone bisognose di protezione internazionale".