Lamorgese: il governo sta riflettendo sui decreti sicurezza

Roma, 20 nov. (askanews) - La ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha annunciato di avere già pronto lo "schema di provvedimento" per modificare i decreti sicurezza adottati dal precedente Governo su impulso dell'allora ministro dell'Interno Matteo Salvini:

"Il Governo sta sviluppando una riflessione per valutare la portata delle norme dei decreti sicurezza uno e due, anche alla luce delle osservazioni del presidente della Repubblica espresse in occasione dell'approvazione delle rispettive leggi di conversione".

Nel corso di una audizione davanti alla commissione Affari Costituzionali della Camera, Lamorgese è intervenuta anche in tema di migranti, precisando che il governo è impegnato nel migliorare le condizioni dei centri di detenzione in Libia, in vista di una chiusura degli stessi.

"Uno degli obiettivi è il miglioramento delle condizioni dei centri di detenzione dei migranti, in vista di una graduale chiusura dei centri esistenti per giungere progressivamente a prevedere centri gestiti direttamente dalle Nazioni Unite, opportunamente procedendo con il coinvolgimento dell'alto commissariato per i rifugiati e l'Oim".

Poi un monito all'Europa intera: "L'Europa deve dimostrare di sapersi rinnovare per affrontare sfide comuni e sviluppare nuovi progetti, che dovranno essere in grado di garantire, nel rispetto dei principi di solidarietà, la più ampia condivisione possibile tra paesi membri. E' evidente quanto significative - ha detto la ministra - le scelte politiche relative alla gestione di un fenomeno di ampia portata e denso di ricadute".