Lamorgese incontra sindaci: chiesti pi controlli per movida

Red/Rus

Roma, 9 giu. (askanews) - Il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha incontrato, in videoconferenza, i sindaci delle citt metropolitane. Il "lungo e costruttivo confronto", riferisce Viminale, ha consentito agli amministratori locali di evidenziare la necessit di adottare interventi normativi ed operativi ritenuti indispensabili per rafforzare l'attivit delle polizie locali ed assicurare la pi efficace collaborazione con le forze di polizia. In particolare sono state segnalate le esigenze di ottimizzare l'interconnessione delle sale operative e l'accesso alle banche dati, di consentire nuove assunzioni di personale e di incrementare la possibilit di fare ricorso a prestazioni di lavoro straordinario!. I sindaci hanno anche manifestato la loro preoccupazione per le difficolt finanziarie degli enti locali, in particolare di quelli che gi versano in situazioni di pregressa precariet. E' stata anche sollevata la questione dell'esercizio dei poteri di ordinanza sindacale con particolare riguardo alla gestione della fase di riapertura delle attivit sociali, economiche e commerciali dopo il lungo periodo di lockdown.

La titolare del Viminale ha ringraziato tutti i sindaci per la preziosa attivit svolta in questa situazione di grave sofferenza economica e sociale, impegnandosi a sviluppare un confronto continuo e costruttivo per gestire al meglio, soprattutto in questa fase di riapertura delle attivit economiche, il modello della sicurezza integrata anche attraverso la sottoscrizione di specifici patti per la legalit. Il ministro ha preso atto della richiesta dei sindaci di rafforzare i controlli serali e notturni nei quartieri della "movida", sottolineando la necessit di proseguire la stretta collaborazione con le amministrazioni locali e rilevando l'importanza dell'attivit di sensibilizzazione per indurre comportamenti responsabili capaci di evitare il rischio di una ripresa del contagio.(Segue)