Lamorgese: maggior livello attenzione per sicurezza Sindaci

Gci/

Roma, 22 giu. (askanews) - La grave emergenza sanitaria che stiamo attraversando deve accentuare l'attenzione nei riguardi della sicurezza dei sindaci, spesso fatti oggetto di atti di intimidazione, proprio perch "gli amministratori locali, in particolar modo i sindaci, rappresentano l'immediato punto di riferimento per le comunit provare, appunto, dagli effetti della pandemia. Ritengo che per fronteggiare questa situazione occorre un maggior livello di attenzione". Lo ha detto oggi il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese intervenuta nel corso della presentazione del Rapporto "Amministratori sotto tiro" redatto da Avviso Pubblico.

Il ministro ha poi ricordato di essere pi volte intervenuta presso i prefetti per chiedere attenzione e "di intercettare sul nascere i segnali di disagio sociale" con il governo "che ha cercato di muoversi con celerit attivando una serie di linee di finanziamento per gli enti locali e, tra questi, arrivati con immediatezza sono quelli dei 400 milioni per l'emergenza agro-alimentare. A questo si aggiungono anche altre misure poste in essere come i Decreti Crescita prima e Rilancio dopo".

La Lamorgese ha, quindi, voluto ricordare che un atto di intimidazione nei confronti di un sindaco o di un presidente di Regione "non solo costituisce una offesa all'amministrazione stessa ed alla comunit ma una lesione di valori che sono alla base del vivere civile e del principio democratico che nella rappresentanza politica trova proprio la sua pi importante manifestazione".