Lamorgese: nel 2019 effettuati 296 sgomberi. Venti con criticità

Gci

Roma, 15 gen. (askanews) - Quello degli sgomberi degli edifici occupati rappresenta un fenomeno da gestire, sotto l'aspetto dell'ordine pubblico, con un "approccio attento e ponderato" per la sua complessità. Nel solo 2019 ci sono stati, su tutto il territorio nazionale, 296 sgomberi, dei quali 20 hanno fatto registrare "criticità", mentre 19 sono stati gli arresti, 220 le persone denunciate, 22 i poliziotti feriti insieme a 4 civili. I dati sono stati forniti dal ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese nel corso del Question time alla Camera.

Le occupazioni, ha quindi spiegato il responsabile del Viminale, presentano un profilo "differenziato, un fenomeno di particolare complessità dove ad occupare sono sia nuclei familiari in forte difficoltà sociale che realtà dell'antagonismo e dell'anarchismo", per questo si impone, da parte delle forze di polizia "un approccio attento e ponderato anche perchè debbono essere accompagnate da fondamentali politiche che individuino risposte alla marginalità sempre mantenendo - ha detto il ministro - il rispetto della legge e i diritti dei proprietari".