Lamorgese: nel 2021 in aumento intimidazioni amministratori locali

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 nov. (askanews) - Nei primi mesi del 2021 si registra "una recudrescenza" delle indimidazioni verso gli amministratori locali, in controtendenza con quanto registrato nel 2020. "Nei primi mesi dell'anno si registra un aumento del 16,9 per cento delle minacce contro gli amministraori locali". Lo ha detto il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese intervenuta alla presentazione della decima edizione del Rapporto 'Amministratori sotto tiro' realizzato da Avviso Pubblico. Questo incremento - ha spiegato il titolare del Viminale - probabilmente va messo i relazione alla fine delle fasi di 'lockdown' e della ripresa delle attività e può essere messo in relazione anche alla attività dei sindaci e degli amministratori locali con il disagio sociale. Dei 142 atti intimidatori censiti dal ministero dell'Interno dall'inizio dell'anno - ha sottolineato il ministro Lamorgese - la minaccia strettamente correlata alla criminalità risulta bassa. Solo in quattro casi la matrice criminale è chiara (-0,7 per cento) ma non va comune sottovalutata questa minaccia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli