Lamorgese: plauso per operazione antimafia nella Capitale

Red/Apa

Roma, 16 giu. (askanews) - Il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha espresso "il plauso e la soddisfazione per le operazioni contro la criminalit organizzata di questa mattina che ha visto impegnati a Roma, a Trapani e a Reggio Calabria centinaia di donne e uomini della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, coordinati dalle competenti Direzioni distrettuali antimafia, e che hanno portato all'esecuzione di decine di misure cautelari ed al sequestro di ingenti patrimoni illeciti accumulati da alcuni sodalizi criminali locali con le attivit di infiltrazione dei territori e, in particolare, con il ricorso alla usura e alle estorsioni".

"Nella Capitale - ha dichiarato la titolare del Viminale - stato inferto l'ennesimo duro colpo al clan Casamonica: la capacit investigativa e l'impegno senza sosta dei poliziotti del Servizio centrale operativo e della squadra mobile della Questura di Roma hanno permesso l'arresto di appartenenti al sodalizio criminale dediti all'attivit di usura ed all'acquisizione, diretta o indiretta, della gestione e del controllo di attivit economiche in diversi settori. Le approfondite indagini della Direzione distrettuale antimafia di Roma e della Polizia di Stato hanno consentito anche l'ingente sequestro di immobili, partecipazioni societarie e attivit commerciali. Aggredire i patrimoni illecitamente accumulati consente di ridurre sensibilmente la forza finanziaria dei clan e di restituirli alla cittadinanza in un percorso di ripristino della legalit".

"Le operazioni di oggi intervengono in una situazione di criticit finanziaria delle aziende e delle famiglie causata dall'emergenza epidemiologica da Covid-19, che costituisce uno scenario di indubbio interesse per la criminalit organizzata. I brillanti risultati conseguiti quotidianamente sull'intero territorio nazionale dimostrano la professionalit e la determinazione della magistratura e delle forze di polizia nel fronteggiare i tentativi criminali di approfittare di questa crisi utilizzando la disponibilit degli ingenti capitali accumulati con le tradizionali attivit illecite", ha concluso il ministro Lamorgese.