Lamorgese: Salvini e il citofono? Non parlo di fatti specifici

Ska

Roma, 22 gen. (askanews) - "Non parlo di fatti specifici": così il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ha risposto in merito al suo predecessore, Matteo Salvini, che in campagna elettorale in Emilia Romagna ha citofonato a un presunto pusher. Lamorgese è intervenuta nell'aula Koch del Senato, ad un convegno insieme al cardinale Gualtiero Bassetti, ed ha auspicato che "ci sia presa di distanza da linguaggi di intolleranza che oggi troppe volte sentiamo". Ma ai cronisti che, all'uscita, le domandavano se il riferimento era a Salvini, la titolare del Viminale ha tagliato corto: "Non parlo di fatti specifici, è un discorso di carattere generale".