Lamorgese: sbarchi, massima attenzione alla sicurezza sanitaria

Ska
·1 minuto per la lettura

Roma, 22 lug. (askanews) - Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ha assicurato "massima e costante attenzione rivolta alla sicurezza sanitaria dei cittaidni soprattutto in quelle regioni maggiormente esposte agli sbarchi" di migranti, in risposta ad una interrogazione della Lega durante il question time alla Camera. La titolare del Viminale ha ricordato che chi arriva viene messo in quarantena e che per quanto riguarda lo specifico caso di Lampedusa sono stati fatti 1487 test sierologici e in caso di esito positivo, il tampone. In Sicilia, ha ricordato Lamorgese, "in prospettiva si sta lavorando per assicurare tamponi a tutti gli stranieri sbarcati". Sono inoltre "in corso le procedure per individuare due navi" che assicureranno la quarantena. Ad oggi sono 163 i migranti positivi e sono stati messi in isolamento. Inoltre, "nelle localit dove viene svolta quarantena sono state adottate le necessarie misure di vigilanza, tese anche a neutralizzare i tentativi di fuga nella maggior parte dei casi tempestivamente recuperati". Inoltre, Lamorgese ha assicurato un "approccio globale" al tema delle migrazioni, tramite il "dialogo con i paesi di transito e partenza" e la "ricerca di una strategie condivise con gli altri paesi europei". Lamorgese ha ricordato di essere stata in Libia la scorsa settimana, ed ha preannunciato che la prossima settimana sar in Tunisia. "Sono in costante contatto con gli omologhi ministri europei e tra poci giorni incontrer il neoministro francese", ha detto Lamorgese, indicando l'obiettivo di "costruire un consenso per una maggiore ssolidariet all'interno dell'Ue ma anche una partnership con i paesi africani".