L'analisi della polizia sulle vittime di abuso evidenza un incremento dei crimini sugli under 18

In aumento i reati online sui minori
In aumento i reati online sui minori

Allarme minori in Italia, crescono adescamenti online, cyberbullismo e sextorsion. Il rapporto della polizia sulle vittime di abuso evidenza un incremento dei crimini sugli under 18. Il dato è che i minorenni italiani sono sempre più vittime di reati online. Il periodo censito dal report è quello 2020/2021. Ed in quel range, come spiega AdnKronos, “si registra un notevole incremento in materia di reati di adescamento online, cyberbullismo e sextorsion”.

Minori, crescono adescamenti e reati online

Lo spiega con chiarezza il Rapporto sui minorenni vittime di abuso realizzato dal Servizio Analisi Criminale della polizia realizzato in occasione della Giornata mondiale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La giornata verrà celebrata il 20 novembre ed il rapporto ha messo sotto la lente i dati “su alcune forme di delittuosità che maggiormente hanno colpito i minori, nel biennio 2020-2021, nonché nel periodo 1 gennaio – 30 giugno 2022”.

Quale arco temporale è stato analizzato

Il raffronto ha evidenziato che i crimini di abbandono di minori o incapaci, abuso dei mezzi di correzione o di disciplina, adescamento di minorenni, atti sessuali con minorenne, maltrattamenti contro familiari e conviventi, pornografia minorile, sottrazione di persone incapaci, violazione degli obblighi di assistenza familiare, violenza sessuale sonocresciuti. In netto incremento poi i reati del web sugli under 18: in pole ci sono soprattutto adescamenti online, cyberbullismo e sextorsion.