L'analisi dell'ex parlamentare Dc sullo scenario su cui puntano in particolare Calenda e Renzi

Mario Draghi e Sergio Mattarella
Mario Draghi e Sergio Mattarella

Su AdnKronos arriva l’analisi affatto campata in aria di Giuseppe Gargani: “Se la maggioranza non sarà chiara Mario Draghi accetterà il bis come Sergio Mattarella”. L’analisi dell’ex parlamentare Dc sullo scenario su cui puntano in particolare Carlo Calenda e Matteo Renzi con il loro Terzo Polo non sembra fantascientifica, anche a fare la tara al recente diniego ufficiale del diretto interessato.

“Draghi accetterà il bis come Mattarella”

Ha detto Gargani: “Il paragone che Calenda fa fra Draghi e Mattarella regge. Se non ci sarà un risultato elettorale chiaro e la situazione di emergenza sarà più grave di quanto ci venga raccontato, Draghi non potrà fare altro che farsi carico di un secondo mandato per il bene del Paese, come fece Mattarella”. L’analisi di Gargani riprende anche le recenti dichiarazioni di Calenda alla stampa estera. Ha spiegato poi l’ex parlamentare: “È evidente che in caso di maggioranza non solida sarà il Capo dello Stato che dovrà farsi carico di questa situazione attraverso un governo del presidente”.

Prima l’analisi, poi l’auspicio di Gargani

Poi l’augurio personale: “Auspico come Calenda un esecutivo efficiente guidato da Draghi, in grado di risolvere problemi che fanno tremare le vene ai posti”. Per Gargani “Calenda continua a ripetere ciò che ha detto mille volte. Nulla di nuovo. Io ho condannato ciò che i partiti hanno fatto mandando a casa un governo in piena efficienza che avrebbe ottenuto dall’Europa il price cap sul prezzo del gas. Chi come me condanna questo punto, auspica che alla guida ci sia un uomo come Draghi. Perché non ci saremmo trovati nella situazione drammatica in cui siamo se ciò non fosse accaduto. Invece, a fine mese falliranno migliaia di aziende che non potranno pagare le bollette”.