Lanciano palle di neve contro auto: proprietario spara contro bambini

palle di neve

Poteva finire in tragedia un episodio accaduto in un quartiere a Sud di Milwaukee, a Wiscoins, negli Stati Uniti. Due bambini di 12 e 13 anni hanno giocato a lanciare palle di neve contro un’auto, ma il proprietario innervosito ha sparato contro di loro. L’uomo che ha aperto il fuoco si è poi dato alla fuga a bordo della sua auto, una Toyota. Secondo le opinioni delle persone, però, dovrebbe consegnarsi. I due bambini, un maschietto e una femminuccia, sono stati ricoverati in gravi condizioni.

Palle di neve contro auto

Volevano divertirsi giocando a palle di neve contro un’auto, ma il proprietario del mezzo non ha apprezzato e ha sparato con una pistola contro due bambini. I piccoli di 12 e 13 anni, maschio e femmina, sono stati ricoverati in ospedale: le loro condizioni sarebbero gravi. La Polizia li ha trovati riversi a terra a distanza l’uno dall’altro. Un episodio singolare e molto strano che poteva finire in tragedia. Il protagonista è un uomo proprietario di una Toyota bianca che sabato scorso ha perso la pazienza di fronte a un gioco innocuo dei due bambini.

GUARDA ANCHE - Usa, nel 2018 oltre 14mila morti per armi da fuoco

Secondo quanto hanno ricostruito le autorità, “le indagini preliminari indicano che entrambe le vittime erano con un gruppo di giovani che lanciavano palle di neve contro le macchine che passavano”. Una di queste, però, avrebbe centrato la vettura scatenando l’ira del proprietario. Poi, però, l’uomo è fuggito ma qualcuno fortunatamente ha allertato i soccorsi.

Un testimone della scena ha rivelato la sua opinione sul caso: “Dovrebbe consegnarsi, è vergognoso quanto ha fatto”.