Lanciata a Roma “Caput Mundi Impianti Sportivi”, fiera tecnologica e innovativa

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 nov. (askanews) - Nella location del Campidoglio il Roma Caput Impianti Sportivi - Fiera Tecnologica ed innovativa a servizio dello Sport e del Wellness - ha preso definitivamente forma ed è diventato realtà. A prendere parte al lancio istituzionale dell'evento, che si terrà il 5-6-7 maggio 2023 presso l'Ippodromo delle Capannelle, sono state tutte le istituzioni coinvolte, gli Enti di Promozione Sportiva, le Associazioni organizzatrici e tanti altri ospiti che stanno sostenendo e parteciperanno all'atteso evento primaverile.

La Presidente dell'Assemblea Capitolina Svetlana Celli, che ha aperto la conferenza tenuta nella Sala Laudato Sì, si è mostrata entusiasta dell'iniziativa: "La sinergia messa in campo da tutti gli attori e addetti ai lavori è un qualcosa di unico. Questa era un'idea che era presente nelle nostre menti da tempo e mattone dopo mattone è stata costruita. Sono sicura che si tratti di un'idea vincente e noi cercheremo di dare tutto il supporto necessario". A dare il là a tutto ciò è stato Daniele Laureti, Presidente della Gesis: "Quando ho pensato a Roma Caput Impianti Sportivi mi davano del folle, ma grazie all'aiuto di tutte le istituzioni che ci sono state vicine, anche in un periodo difficile come quello che abbiamo passato, siamo riusciti a creare tutto questo. Un evento unico composto dal cuore pulsante dello Sport, l'attività di base. Il sistema che stiamo creando, al di là degli orientamenti politici, suscita un'energia fortissima e sono sicuro che con questa collaborazione si potrà fare tanto. Stiamo lanciando un grande segnale di maturità".

A supporto della Gesis, sin dal primo giorno c'è stato Talento & Tenacia, il programma di inclusione sociale e lavorativa attraverso lo sport, ideato dal Presidente di Asilo Savoia Massimiliano Monnanni che prosegue sulla stessa linea d'onda: "Insieme a Daniele abbiamo deciso di realizzare questa visione che rappresenta una grande occasione per lo Sport, ma soprattutto per i decisori politici, che avranno modo di dare nuovamente dignità e un riconoscimento istituzionale e politico al settore dello Sport". Incisive anche le dichiarazioni del Delegato allo Sport e Presidenza della Regione Lazio Roberto Tavani, che afferma come questo movimento sia fondamentale nella vita dei cittadini: "Per far capire quanto questo settore sia importante cito i dati di uno studio dell'Istituto del Credito Sportivo: in Italia lo Sport produce l'1.37% del nostro PIL, per cui lo Sport ha bisogno di queste iniziative che permettono di dare una nuova dignità economica e produttiva sia in questa regione che nella Nazione".

Un'importante contributo alla conferenza, lo dà anche il Presidente della Commissione Sport di Roma Capitale Nando Bonessio: "Ripartiamo mettendo al centro di Roma la questione degli impianti sportivi, dell'attività sportiva e del loro futuro. Vogliamo ricreare un'attenzione particolare intorno allo sport, a tutti i livelli, perché ha un denominatore comune: migliorare la qualità della vita". Tra i primi sostenitori in questo contesto c'è anche Sport e Salute, rappresentato dal Salvatore Sanso, medaglia d'oro nella scherma alle Olimpiadi di Atene 2004 e attuale Dirigente della Direzione Area Sport: "Sport e Salute ha un ruolo centrale e il nostro impegno è quello di condividere e collaborare con tutte le istituzioni presenti sul territorio per fornire i servizi che sono previsti nella legge di riforma. L'obiettivo principale è promuovere lo sport a 360° e se continuiamo su questa strada la prospettiva è importante". Prima di concludere prende la parola il Vice Direttore Commerciale e Marketing dell'Istituto del Credito Sportivo Alessandro Bolis: "Ringrazio la Gesis per le diverse iniziative messe in cantiere in questi anni. Loro e tutti gli Enti di Promozione Sportiva rappresentano la spina dorsale dello sport del Lazio che, non dobbiamo dimenticarlo, è sorretto molto spesso da volontari. Nel momento in cui a queste opere meritorie viene data la giusta importanza possono assumere una forza che ha pochi eguali. Il Roma Caput Impianti Sportivi è il primo laboratorio per far cabina di regia e grazie a questa collaborazione sarà possibile creare un sistema in grado di garantirci un futuro florido".

In ultima istanza l'Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda, Alessandro Onorato, afferma come Roma debba sfruttare al massimo tutta la sua potenzialità: "Faccio i complimenti agli ideatori di questa fiera che unisce tutti i settori. È senza dubbio un'idea intelligente che mette in risalto la voglia di collaborare e di fare sistema. Solo in questo modo è possibile sfruttare al massimo le enormi potenzialità che ha la città di Roma". Durante la conferenza hanno poi preso la parola Diana Bellucci - Delegata FIGC SGS Lazio -, Massimi Zibellini - Coordinatore regionale degli Enti di Promozione Sportiva -, Alessandro Antonucci - Primario della UOC di Salute Mentale dell'ASL Roma 1- , Carlo Tranquilli - Presidente FMSI Lazio -, i Presidenti dell'Associazione Beppe Viola e di Assodanza Italia Raffaele Minichino e Miriam Baldassari, il Vice Presidente CIP Lazio Giuseppe Andreana e il Presidente Fair Play CONI Ruggero Alcanterini.