Lancio rimandato per la navetta cargo Dragon diretta all'Iss

Pdf

Milano, 25 lug. (askanews) - Lancio rimandato per la navetta cargo Dragon di SpaceX, diretta alla Stazione spaziale Internazionale con un carico di rifornimenti ed esperimenti destinati all'equipaggio della base orbitante, tra cui l'italiano Luca Parmitano.

A causa delle condizioni meteo non ottimali è stato deciso di rimandare la partenza del razzo Falcon 9, la nuova finestra di lancio è prevista per la notte tra il 24 e 25 luglio 2019, alle 00.01 ora italiana (22.01 Utc).

A bordo della navetta Dragon c'è anche l'esperimento italiano Amyloid Aggregation dell'Asi, destinato proprio all'astronauta italiano dell'Esa e colonnello pilota sperimentatore dell'Aeronautioca Militare che avrà il compito di seguire oltre 100 esperimenti internazionali, 50 dei quali dell'Esa e 6 proposti dall'Asi.

Altri tre esperimenti dell'Asi: Xenogriss, Lidal e Mini-Euso arriveranno a bordo della Stazione con altre navette tra agosto, ottobre e dicembre, mentre gli esperimenti Nutriss e Acoustic Diagnosi sono già arrivati sull'Iss con la navetta cargo Cygnus NG-11 lo scorso 17 aprile. Tutta la componente scientifica selezionata dall'Asi è stata realizzata in collaborazione con diversi enti, università italiane e internazionali.

Il colonnello Luca Parmitano, decollato da Baikonur, in Kazakhstan, il 20 luglio 2019 per la missione Esa "Beyond", rimarrà sulla Stazione Spaziale fino al 6 febbraio 2020. Si tratta della sua sua seconda missione di lunga durata dopo "Volare" dell'Agenzia Spaziale Italiana nel 2013. Dal prossimo mese di ottobre Parmitano ricoprirà il ruolo di comandante della Iss, assumendone il comando per la Expedition 61.