Land Rover differenzierà le piattaforme delle nuove Discovery e Defender

·1 minuto per la lettura

Contrariamente al passato, la prossima generazione dei modelli Land Rover Defender e Discovery verrà realizzata su due piattaforme separate e ben distinte. È quanto ha indicato il CEO di Jaguar Land Rover Thierry Bollore nel corso di un'intervista rilasciata ad Autonews Europe, segnalando una nuova strategia per i grandi SUV della Casa inglese.

Attualmente la Defender utilizza una versione della piattaforma Discovery ed entrambi i modelli sono costruiti nello stabilimento di Nitra in Slovacchia. Tuttavia il successo della Defender ha ridotto ulteriormente l'interesse per la Discovery , nel primo quadrimestre di quest'anno sono state vendute 16.963 unità della prima contro appena 3.691 dell'altra, creando una sovrapposizione nei listini.

Perciò la prossima generazione della Discovery passerà alla cosiddetta Electric Modular Architecture (EMA) di JLR, già predisposta per la propulsione elettrica e destinata anche alle eredi di Evoque, Velar e Discovery Sport. Tale trasformazione porterà la Discovery in un segmento di mercato più elevato rispetto a quello attuale. JLR ha dichiarato a Febbraio che si aspetta che da 300.000 a 400.000 modelli Land Rover verranno realizzati sulla piattaforma EMA, che dovrebbe debuttare nel 2024.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli