Landini: Pd ora più di sinistra? si esprima contro Jobs Act

Xfi

Firenze, 23 nov. (askanews) - "Dico molto banalmente: nessuno ha ancora proposto di cambiare il Jobs Act, di cambiare determinate leggi sbagliate. Sto molto al merito, rispettando i processi politici di ognuno". Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, intervistato alla Festa de Il Foglio, ha risposto alla domanda se il Pd, guidato da Nicola Zingaretti, abbia aperto un corso più di sinistra rispetto a quando il leader era Matteo Renzi.

"Io credo che uno dei problemi emerso in questi anni sia tutta la questione del sistema degli appalti. Andate dove volete, ospedale o centro commerciale. Siamo di fronte ad una situazione che ha lacerato i diritti. E' un sistema che indirettamente ha fatto aumentare la corruzione e l'ingresso della malavita organizzata nell'economia reale", ha concluso Zingaretti.