Landini: Strada esempio di coerenza, portare avanti suoi ideali

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 21 ago. (askanews) - Gino Strada "è stato per tanti un esempio di coerenza, quindi credo che sia giusto che gli sia riconosciuto quello che ha fatto e soprattutto sia importante portare avanti le battaglie e le lotte e gli ideali per cui lui ha vissuto. Sono contento di essergli stato amico, di averlo incontrato, di averlo conosciuto e di aver fatto tante battaglie assieme a lui". Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, ha ricordato con queste parole il fondatore di Emergency Gino Strada, prima di far visita alla camera ardente dove è esposta l'urna dal chirurgo di guerra morto in Francia il 13 agosto.

A chi gli ha chiesto qual è il suo lascito, Landini ha replicato: "Lui ci ha sempre indicato da un lato di essere contro tutte le guerre. E credo che questo sia il messaggio più forte su cui lui insisteva maggiormente. E dall'altra parte la centralità della persona e dei suoi diritti, a partire dal diritto alla salute, un diritto fondamentale senza il quale non c'è democrazia". E ha aggiunto: "Posso dire che per tutte le volte che abbiamo avuto bisogno anche di lui, lui non ha mai avuto nessun timore a scendere sempre a fianco anche delle lotte per i diritti nel lavoro e questo credo che sia un punto fondamentale". "Rimane a tutti noi - ha concluso - un esempio di che cosa vuol dire essere coerenti con le proprie idee e battersi per le proprie idee senza non dover mai chinare la testa davanti a nessuno".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli