L'animale è nel canile San Francesco di Conversano.

·1 minuto per la lettura
Lupen cane abbandonato
Lupen cane abbandonato

“Lupen non è mai scelto da nessuno. Ma nonostante questo, è sempre rimasto socievole e aperto con tutti, il vero coccolone di tutti noi volontari del canile”. È con queste parole rilasciate a La Stampa che gli operatori del canile San Francesco di Conversano, in provincia di Bari, parlando di Lupen, un cane abbandonato che è con loro da otto anni e che fatica ad essere adottato perchè ha i calcoli.

Cane abbandonato a 3 mesi, dopo 8 anni non ha una casa: la storia di Lupen

La storia di questo animale è stata purtroppo sfortunata fin dall’inizio della sua vita. A soli 3 mesi è stato infatti trovato in strada, mentre camminava lungo una strada provincale della Puglia mettendo a rischio la sua vita e quella degli automobilisti. È da allora Lupen è nel canile di Conversano, coccolato dagli operatori del centro e dai volontari dell’associazione Fuori di Coda, ma per lui non c’è mai stata nessuna richiesta di adozione.

Lupen è un cane abbandonato che non viene adottato

“La speranza di farlo adottare – dicono dal canile – essendo un cane dal carattere giocoso e affettuoso, socievole, equilibrato, non è mai stata persa anche se dallo scorso maggio ha manifestato la presenza di calcoli di struvite nelle urine. Nulla di grave, un problema che si tiene perfettamente sotto controllo con cibo specifico e integratori, e che probabilmente potrebbe risolversi”.

Lupen, il cane abbandonato che non trova casa

Quello che arriva da Conversano è dunque un appello affinchè questa cane possa finalmente trovare un casa nella quale vivere. “Non è possibile pensare che passerà tutta la vita in uno squallido box”, dicono dal canile gli operatori che ci tengono anche a ricordare i propri contatti per le adozioni: fuoridicoda@gmail.com oppure il numero 339/6811496.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli