L'Anm replica a Renzi: "Parole gravissime, no a intimidazioni"

"Le dichiarazioni di un esponente delle istituzioni che, per reagire a un'iniziativa giudiziaria, attacca personalmente i Magistrati titolari dell'indagine sono gravissime innanzitutto sotto questo profilo, e pur iscrivendosi in un ormai consueto filone di reazioni scomposte, per linguaggio e sostanza, non smettono di suscitare indignazione. Se il tentativo è quello di intimidire i Magistrati, è e resterà vano".

Replica così a Renzi la Giunta dell'Associazione nazionale magistrati, la quale, ribadendo che le valutazioni dei fatti, della loro rilevanza e della loro qualificazione costituiscono "l'essenza della giurisdizione e ne sono prerogativa fondamentale, respinge "con fermezza l'ennesimo attacco all'autonomia ed indipendenza della magistratura" ed esprime "piena solidarietà ai magistrati fiorentini".