L'annuncio del Premier ai ricercatori della Fondazione Veronesi

·2 minuto per la lettura
Draghi borse di studio
Draghi borse di studio

In occasione della consegna delle Borse di studio ai 133 ricercatori della Fondazione Veronesi, il Presidente del Consiglio Mario Draghi con un videomessaggio ha messo in evidenza come la salute sia fondamentale. “ci siamo resi conto di quanto sia importante per ciascuno di noi e per la nostra società la salute e di quanto lo sia la ricerca che lo garantisce con uno sforzo di condivisione e una velocità senza precedenti la ricerca scientifica e clinica ci hanno indicato una strada per uscire dalla pandemia”, le parole del Premier Draghi.

Borse di studio, il videomessaggio di Draghi

Un videomessaggio pieno di gratitudine quello del Presidente del Consiglio che si è rivolto ai 133 ricercatori vincitori della borsa di studio della Fondazione Veronesi dichiarando: “Dietro alle scoperte e ai progressi scientifici ci sono il lavoro e lo studio di tanti a partire dai più giovani ricercatori. A loro va il mio incoraggiamento e la mia stima. Il loro impegno è essenziale per il progresso della medicina e delle cure non solo quelle contro il covid-19”.

Il Premier ha poi parlato di come la ricerca si sia dimostrata essenziale non solo nella lotta del Covid-19, ma anche delle altre malattie: “La medicina ha davanti a sé obiettivi ambiziosi. I progressi fatti negli ultimi anni sono straordinari e non sono casuali. Sono il frutto della passione, della condivisione, dello studio di tante persone”. Sul finire del discorso il Presidente del consiglio ha evidenziato ancora una volta l’eccellenza di tanti giovani pur analizzando una criticità quale quella del sistema italiano dove la spesa in ricerca è inferiore rispetto alla media europea: “la nostra comunità scientifiche è in grado di competere nel mondo… è anche grazie a loro che possiamo vantare un sistema sanitario d’avanguardia”, le parole del Premier.