Lanzarin: da Pd diffusi dati fuorvianti su sanità Veneto -3-

Fdm

Venezia, 13 feb. (askanews) - Il valore di queste attività è pari a 183 milioni; pertanto la spesa verso i privati, va calcolata al netto di questi rimborsi. L'Assessore indica quindi "i veri numeri e percentuali, che il PD conosce benissimo": Tra il 2010 e il 2018, la spesa complessiva per il privato accreditato è passata da 861 milioni a 808 milioni, pari a 53 milioni in meno e al 6% in meno. Meno 8% al privato per le prestazioni ambulatoriali (264 milioni nel 2018 contro 286 nel 2010). Per quanto riguarda i ricoveri, il privato, tra il 2010 e il 2018, ha subito una contrazione di stanziamenti del 5%, passando da 574 milioni a 544.

Nel 2010, il Fondo Sanitario Regionale era di 8 miliardi 137 milioni, dei quali 719 milioni per i privati. Nel 2018, il Fondo sanitario Regionale è ammontato a 8 miliardi 913 milioni (+9%) dei quali 634 milioni per i privati (-12%). In Veneto, inoltre, le strutture private accreditate risultano aver contratto la loro attività, riducendola dal 27% (anno 2010) al 16% (anno 2018). "Quanto alla riforma delle Ipab - chiarisce Lanzarin - questa amministrazione ha avviato un importante lavoro di ricognizione e riprogrammazione dell'intero sistema assistenziale per la non autosufficienza, di cui le 176 istituzione pubbliche di beneficenza e assistenza presenti in Veneto sono solo un tassello, seppur centrale in termini numerici e di presenza territoriale. Si tratta di un lavoro complesso e ambizioso, impostato anche con il supporto tecnico della Scuola di management per il non profit dell'università Bocconi, che porterà alla riforma della natura giuridica delle Ipab come traguardo finale. (Segue)