L'appartamento del signor Ennio è distrutto

·1 minuto per la lettura
Ennio Di Lalla
Ennio Di Lalla

Ennio Di Lalla può finalmente tornare nel suo appartamento. L’abitazione, che era stata occupata, purtroppo è distrutta.

Ennio Di Lalla può tornare nel suo appartamento: abitazione devastata dopo l’occupazione

La storia di Ennio Di Lalla ha colpito tutti. Massimo Giletti, a Non è l’Arena, ha fatto entrare le telecamere nell’abitazione dell’uomo, che era stata occupata abusivamente da due donne rom per ben tre settimane. L’uomo, di 86 anni, era uscito di casa per una visita medica, ma quando è tornato la sua abitazione era occupata. Da pochi giorni è riuscito a rientrare in possesso del suo appartamento, che è praticamente distrutto. “Sembra bombardata, come nel 1943. Hanno messo i loro nomi, hanno cambiato le tende. Ma uno che fa questo lavoro pensa di starci molti anni no? Per prima cosa, la devo disinfettare” ha dichiarato l’uomo, che ha trovato per terra escrementi, cibo per cani, mozziconi e rifiuti.

Ennio Di Lalla può tornare nel suo appartamento: “Qualcuno pagherà?”

Quando sono tornato a casa dalla visita medica ho messo la chiave ma vedevo che non girava, niente. Ho capito che era stata occupata perché l’amministratore aveva visto della gente che armeggiava dietro la porta, come se volessero entrare” ha dichiarato l’uomo. Le due donne rom sono state denunciate a piede libero. “Saranno libere fino a condanna passata in giudicato, se non ci sarà la prescrizione. Qualcuno pagherà? Ma pagherà in termini di pena, perché economicamente chi risarcirà il danno? Nessuno. Pagherà Ennio” ha dichiarato Alessandro Olivieri, avvocato difensore dell’anziano.

Ennio Di Lalla può tornare nel suo appartamento: “Sappiamo come funziona a Roma”

Qualcuno avrà dato comunicazione che l’appartamento era tendenzialmente vuoto, perché Ennio faceva avanti e indietro tra strutture sanitarie e casa del fratello. Sappiamo come funziona a Roma, le due rom non passavano da qui per caso” ha spiegato l’avvocato, in tono polemico. L’anziano finalmente ha riavuto il suo appartamento, ma ora dovrà fare molti lavori di tasca sua.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli