L'appello di Grillo al Pd divide la base

filippo frignani

Tra favorevoli e contrari a metà pomeriggio sono oltre tremila su Facebook i commenti al video appello postato ieri da Beppe Grillo sul suo blog. Un invito - rivolto in particolare alla base del Partito democratico - a non guardare ai punti del programma o alle poltrone ma "all'occasione unica" di formare un nuovo governo. Parole che hanno suscitato un fiume di pareri sulla pagina social del garante del Movimento 5 stelle. Un dibattito che va avanti da ieri sera tra sostenitori dell'intesa e strenui difensori dell'ideale pentastellato che vede come fumo negli occhi un accordo con il partito di Zingaretti.

"I discorsi che fai ultimamente servono solo a far digerire alla base del Movimento la scelta folle di allearsi col Pd", scrive un grillino deluso. "Quando ho votato ero convinto di aver optato per qualcuno con dei valori veri. Mi sbagliavo...", gli fa eco un altro. Tra i tanti c'è anche chi se la prende con Matteo Salvini, l'ex alleato che ha aperto la crisi, e difende il progetto di un accordo con i dem: "Nessun compromesso, si tratta di mandare avanti il contratto che non ha rispettato quel traditore di Salvini. Siccome il M5S non può governare da solo per portare avanti il programma del contratto, si è rivolto ad altri gruppi politici. Salvini si è smascherato da solo, ora è il turno del Pd se continua a creare problemi si va al voto".

Portare avanti il programma "votato da 11 milioni di italiani" alle ultime elezioni politiche è il concetto che accomuna più di un intervento. E se per farlo qualcuno è disposto anche "sparire piuttosto che allearsi col Pd", altri invitano Grillo a non mollare.

I più critici accusano Grillo e il Movimento di aver resuscitato il Pd che "finalmente avevamo estromesso", o lo invitano a tornare "indietro ad una sana campagna elettorale" per riacquistare "credibilità" perché "così è un suicidio". In molti vedono nel governo con il Pd la fine del Movimento: "Voteremo no Su Rousseau sul governo Renzi-Grillo", scrive uno, "avete perso tutto, la credibilità, la fiducia degli elettori", sottolinea un altro, "sono esausta io ad avervi votato per non vedere piu' le facce di quelli del Pd e dopo un anno e mezzo vedere che ci obblighi a doverceli puppare di nuovo. Grazie. Il mio voto non lo vedete più", annuncia un altro ancora.

Insieme ai tantissimi commenti sfavorevoli in molti dimostrano vicinanza e solidarietà al capo e c'è chi lo ringrazia per aver "aperto le menti degli italiani". "Sei di un altro pianeta. Non credo che riusciranno a capirti", "C'è chi vede solo il dito e c'è invece chi vede la luna", afferma infine qualcuno.