A L'Aquila è "Laser-Run" nella mezza maratona

Cro-Mpd

Roma, 6 ott. (askanews) - In pochi conoscono il laser-run, una delle più giovani discipline proposte dall'UIPM (l'Unione internazionale pentathlon moderno); l'adesione a questo sport è però in continua crescita. Un'occasione per conoscere la laser-run e vedere alcuni atleti sfidarsi all'Aquila è oggi, domenica 6 ottobre, dalle 12 alle 14, alla Villa Comunale.

Nell'ambito della "Festa della montagna" il Comune dell'Aquila ospita il primo evento sportivo collaterale della "Mezza maratona dell'Aquila Città del Mondo". La laser-run, e in generale il pentathlon moderno, è una delle discipline praticate dall'Atleticom Asd, la società sportiva ideatrice della mezza maratona dell'Aquila, e già organizzatrice dei Campionati del mondo di Pentathlon moderno nel 2012. Oggi, accompagnati dai pluriolimpici Michele Maffei e Roberto Petroni, si terrà un'esibizione con 10 giovani atleti, tra cui i vincitori del "Trofeo Coni" (una volta "Giochi della gioventù") che arriveranno all'Aquila da Modena, Torino e Roma per farsi ambasciatori di questa nuova disciplina sportiva e poi portare con sé, nelle loro città d'origine, anche il messaggio di rinascita e di ritorno alla normalità di una città, L'Aquila, capoluogo di regione, che dopo aver vinto - seppur non senza fatica e con mille ostacoli e sofferenze - la sua battaglia contro il terremoto, adesso si mostra al mondo come una città dal volto diverso: più tecnologica, scientifica, moderna e sportiva. Una dimostrazione è proprio la mezza maratona che si terrà domenica 27 ottobre, prima gara sui 21 km che si svolge in città.

Come si sposano due discipline così diverse, una competizione sui 21 km e la laser run, così antitetici fra loro? Perché la corsa, tra le più tradizionali e antiche discipline sportive al mondo, è il punto di partenza per sviluppare infinite varianti, dimostrazione di come lo sport non sia soltanto fatica e prestazione, ma anche creatività, interdisciplinarietà e in qualche modo evoluzione tecnica e tecnologica.

(Segue)