L'Arabia Saudita promette zero emissioni entro il 2060

·1 minuto per la lettura

AGI - Mohammed bin Salman (MbS), il principe ereditario dell'Arabia Saudita, maggiore esportatore mondiale di petrolio, ha dichiarato che il Paese punta a raggiungere "emissioni nette zero" di gas serra entro il 2060, dieci anni dopo il target fissato dagli Stati Uniti. Il principe ha anche affermato che raddoppierà il taglio delle emissioni programmato entro il 2030. Lo riporta la Reuters.

Intervenuti al forum Saudi Green Initiative - in vista del cruciale summit Onu sul clima, COP26 a Glasgow - Mohammed bin Salman e il suo ministro dell'Energia hanno promesso che Riad affronterà il cambiamento climatico, ma allo stesso tempo hanno sottolineato la persistente importanza degli idrocarburi.

Il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, ha accolto con favore l'annuncio del Regno sulla riduzione dei gas serra, definendola "un passo importante vero la protezione dell'ambiente e la lotta al cambiamento climatico", come riferito dall'agenzia ufficiale saudita Spa. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli