L'articolo 83 della Costituzione descrive le modalità di elezione del Capo dello Stato.

·1 minuto per la lettura
Presidente Repubblica voto segreto
Presidente Repubblica voto segreto

In Italia, dopo i 7 anni di Sergio Mattarella, c’è da eleggere il nuovo Presidente della Repubblica, con la votazione in Parlamento che come al solito avverrà con il voto segreto dei deputati, senatori e dei delegati regionali. Ma perchè i grandi elettori votano in maniera anonima? La risposta è nella Costituzione.

Presidente della Repubblica, il voto segreto

L’art 83 della Legge fondamentale dello Stato italiano prevede infatti che la votazione avvenga in maniera privata, non a caso si usano i catafalchi, e che durante la seduta comune non siano ammessi interventi dei grandi elettori volti a proporre candidature o ad indicare intenzioni di voto.

Presidente della Repubblica, perchè il voto è segreto

Lo scrutinio avviene invece in seduta pubblica e allo spoglio procede il Presidente della Camera, Roberto Fico in questo caso, in quanto Presidente del Parlamento in seduta comune. Lo stesso provvederà dunque alla lettura di tutte le schede, tranne che di quelle identificabili come nulle.

Il voto segreto per l’elezione del Presidente della Repubblica

Affinchè un soggetto venga eletto Presidente della Repubblica è necesssario che questi raggiunga la maggioranza qualificata dei due terzi dell’assemblea (1009 membri: 630 deputati, 321 senatori – inclusi i senatori a vita – e 58 delegati regionali). Dopo la terza votazione, in caso di mancata elezione, si scende alla maggioranza assoluta, ovvero la metà più uno dei votanti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli