È stato condannato il ceceno accusato di aver pestato a morte Niccolò Ciatti

Foto: Facebook

AGI - Il tribunale provinciale di Girona, in Spagna, ha condannato per omicidio volontario Rassoul Bissoultanov, il 29enne cittadino ceceno accusato della morte di Niccolò Ciatti, il 21enne di Scandicci (Firenze) morto dopo essere stato pestato la notte tra l'11 e il 12 agosto 2017 in una discoteca di Lloret de Mar, nota località della Costa Brava. Assolto invece il computato, Movsar Magomadov. Lo confermano all'AGI fonti vicine alla famiglia.

"Niccolò è stato ucciso volontariamente e questo è stato sentenziato dal giudice finalmente: questo ci fa tirare un sospiro di sollievo. Non possiamo però gridare con gioia perché per noi è colpevole anche l'altro imputato che invece è stato assolto". Sono le parole all'AGI di Filippo Verniani, storico amico di Niccolò. Ciatti si trova in vacanza in Spagna con alcuni amici, tra cui proprio Verniani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli