L'Assemblea di Lega non ha risolto sulla questione diritti tv. Sorridono i fondi Cvc Advent e Fsi

Emiliano Angelucci
·1 minuto per la lettura

Come era stato preannunciato, la videoconferenza dell'Assemblea di Lega ha portato ad una nuova fumata grigia: niente intesa né sui diritti tv del triennio 2021-2024 né sull'ingresso dei fondi stranieri. Riconfermate le posizioni espresse precedentemente: 11 voti favorevoli per DAZN (Atalanta, Cagliari, Fiorentina, Hellas Verona, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma e Udinese), con le altre 9 squadre astenute.

Dazn è in corsa per i diritti tv | Jonathan Moscrop/Getty Images
Dazn è in corsa per i diritti tv | Jonathan Moscrop/Getty Images

Solo i fondi Cvc Advent e Fsi escono contenti dalla riunione, gli unici aver avuto l'esclusiva per trattare. La Repubblica preannuncia un rilancio da parte di entrambi i fondi con una proposta definitiva nei prossimi giorni. Rimane altamente probabile, sempre secondo il quotidiano, che la votazione slitti ulteriormente, a ridosso del termine di scadenza del 29 di questo mese.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.