Latina, beve bibita ghiacciata e fa il bagno: morto annegato 18enne

Latina, beve bibita ghiacciata e fa il bagno: morto annegato 18enne

Una vera e propria tragedia quella avvenuta a Scauri, nella provincia laziale di Latina. Un ragazzo di soli 18 anni è morto annegato in mare dopo aver bevuto una bibita ghiacciata. La vittima, Marian Claudiu Munteanu, si sarebbe tuffato in acqua per un bagno, ma un malore gli avrebbe impedito di nuotare verso la riva. I turisti sul posto, appena accortisi di quanto stesse avvenendo, hanno cercato di soccorrerlo: il massaggio cardiaco è risultato, però, completamente inutile.

Immediati anche gli arrivi della Croce Rossa e della Guardia Costiera: purtroppo, però, il ragazzo era già senza vita. Molte polemiche sull’intervento dell’ambulanza sono state alzate dal quotidiano locale, PaeseNews. Infatti, secondo la testata di Latina a bordo del mezzo di soccorso non c’erano medici.

“Il problema è che ci sono stati troppi tagli. Non ci sono soldi. Le autoambulanze non sono sufficienti per coprire un litorale che soprattutto nel fine settimane si affolla di turisti”, hanno riferito alcuni dei presenti.

La bibita ghiacciata la causa dell’incidente

Secondo le prime ricostruzioni, a risultare fatale è stata l’assunzione della bevanda fredda. Infatti, sottoporre il proprio corpo ad uno sbalzo termico in acqua è molto pericoloso. Il rischio di provocare congestioni, in queste occasioni, è molto alto.

La vittima era un ragazzo di soli 18 anni: era di origini rumene ed era residente a Buccino Benevento. Il diciottenne si trovava a Scauri con il padre. Ancora da ricostruire alcune dinamiche dell’incidente. Infatti, non è ancora chiaro alle forze dell’ordine se sul posto fosse presente un bagnino. Nei prossimi giorni, il cadavere del ragazzo verrà sottoposto all’autopsia per chiarire quanto avvenuto.