Latina, fatture false per oltre 90 mln: 18 arresti -3-

Red/Cro

Roma, 13 feb. (askanews) - Lo spregiudicato sistema ha consentito all'associazione di fornire manodopera a prezzi concorrenziali ai propri clienti - tra i quali una società milanese di recupero credito - e di generare ingenti fondi neri derivanti dalle imposte evase. Fondi che venivano trasferiti all'estero simulando l'acquisto di servizi presso società londinesi risultate riconducibili agli stessi indagati. Gli accertamenti delle Fiamme Gialle pontine hanno, inoltre, stabilito che il sodalizio criminale, per raggiungere i propri scopi si avvaleva anche di due pubblici ufficiali corrotti. Le indagini condotte su tale filone hanno consentito l'individuazione di un insidioso sistema clientelare facente capo a tre commercialisti apriliani che sfruttavano illecitamente i loro contatti presso pubblici uffici per agevolare i loro clienti. La lotta alle frodi ed agli abusi è tra i fattori chiave per assicurare, in un'ottica di rigore ed equità, il recupero di risorse illecitamente sottratte all'Erario. In questa direzione va l'operazione "super job", che attesta l'impegno del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Latina nel contrasto all'evasione e alle frodi fiscali, dalla parte dei cittadini e degli operatori economici onesti.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità