Latina, paziente muore e il figlio aggredisce medici e operatori dell'ospedale Goretti

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Momenti di tensione nella tarda serata di ieri all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dove il figlio di un uomo appena deceduto ha aggredito due medici e due operatori sanitari. Lo riporta la pagina Facebook dell'associazione 'Nessuno tocchi Ippocrate'.

Sembrerebbe che l’uomo, dopo aver appreso della morte del padre, sia riuscito ad entrare nel reparto di Medicina dove, accecato dal dolore, ha preso a calci e pugni i sanitari. Sul posto è intervenuta la polizia che lo ha bloccato, identificato e allontanato dall’ospedale. Uno dei medici ha riportato la frattura del setto nasale e della mandibola.

Sul grave episodio di violenza - si legge sulla pagina Fb - è intervenuta anche la Asl di Latina: "La Direzione Aziendale esprime massima solidarietà a sostegno del personale coinvolto, nell’episodio di gravissima violenza fisica e verbale verificatosi ieri presso il reparto di Medicina dell’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina, e assicura che avvierà tutte le azioni necessarie alla loro tutela, non essendo più tollerabili tali atteggiamenti a danno degli operatori sanitari".