Latina, travolto da un treno è stato dichiarato morto cerebralmente

Binari
Binari

Un ragazzo di 30 anni è stato dichiarato morto cerebralmente dopo essere stato investito da un treno in corsa sabato sera alla stazione di Latina scalo. Inutili i soccorsi e il trasporto immediato in pronto soccorso.

Travolto e ucciso dal treno a Latina: stava parlando al telefono seduto sulla banchina

Era stato investito sabato scorso, 12 novembre 2022, mentre parlava a telefono sulla banchina della stazione della provincia laziale. Dopo essere stato trasferito in condizioni disperate all’ospedale Santa Maria Goretti in codice rosso adesso è arrivato il referto medico: morte cerebrale. Il ragazzo aveva solo 30 anni e secondo gli inquirenti non aveva sentito il treno arrivare.

La dinamica dell’incidente

Sulla vicenda indagano la Procura e la Polfer (polizia ferroviaria) e l’ipotesi più accreditata dagli inquirenti sarebbe quella di una banale distrazione. Il conducente del treno avrebbe anche seganalto al giovane di spostarsi dalla linea gialla oltre cui era. Ma il ragazzo ha ignorato non volontariamente le segnalazioni che arrivavano dall’intercity. Sebbene la persona alla guida del treno abbia tentato una frenata d’emergenza non è riuscito a fermarsi in tempo colpendo in pieno il ragazzo che è stato trascinato per alcuni metri. Così si conclude l’epilogo della triste vicenda avenuta un normale sabato sera a Latina.