Lattanzio (Pd): "Giusto appello radio libere, valorizzare informazione di qualità"

·1 minuto per la lettura

"Per storia personale, passione e studi ho un legame più che decennale con le radio libere e locali, il loro appello è assolutamente condivisibile e lo farò arrivare in Commissione cultura". Paolo Lattanzio, deputato del Partito democratico e membro della VII commissione di Montecitorio, commenta così l'appello dal titolo simbolico 'Non spegniamo la libertà accendiamo le radio', lanciato da un gruppo di radio locali per chiedere più attenzione.

"In questa fase, e non solo per la pandemia – ricorda – abbiamo elogiato la comunicazione locale e di prossimità: ora è il momento di valorizzare adeguatamente proprio quelle emittenti che fanno dell'informazione il proprio tratto distintivo. Ma non attraverso sovvenzioni una tantum. E' arrivato il momento di un riconoscimento del valore e del servizio che le radio locali danno alle loro comunità, in termini di informazione, aggiornamento e anche coesione sociale. Non è vero che tutti possono fare comunicazione, informazione, giornalismo".

"A noi – conclude, citando anche la recente mozione di maggioranza che arriverà in aula alla Camera la prossima settimana – interessa chi va informazione veramente di qualità, che significa anche garanzia dei lavoratori e delle lavoratrici che la producono. Bene dunque l'appello, di cui mi farò carico in Commissione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli