L'attimo fuggente: cinquant'anni fa l'uomo sulla Luna -2-

Mgi

Roma, 20 lug. (askanews) - Che poi sia Washington che Mosca si avvalessero degli esperti, missilistici e non, "rapiti" dalla Germania nazista alla fine della seconda Guerra Mondiale, in primis Wehrner von Braun, è un curioso omaggio all'universalità della scienza.

Ma come in ogni epica, il sangue purtroppo non mancò: Gus Grissom - uno dei "Magnifici Sette", i primi astronauti della Nasa, al quale avrebbe dovuto spettare l'onore di diventare il primo uomo sulla Luna - Roger Chaffee ed Ed White morirono in un incendio divampato durante un test a terra dell'Apollo 1, un incidente che rischiò di porre una fine prematura all'intero progetto. (Segue)