L'attore Fremont: "Riapriamo teatri all'80% con ingressi a scaglioni"

·1 minuto per la lettura

"E' arrivata l'ora di riaprire i teatri, anche solo all'80 per cento, con il giusto distanziamento, con ingressi scaglionati anche per abituare le persone ad essere più civili e puntuali". E' la proposta all'Adnkronos dell'attore Ludovico Fremont nel giorno in cui il Cts si pronuncerà in merito alla capienza di cinema e teatri.

Il teatro - ha aggiunto - è stato il settore che ha maggiormente sofferto durante la pandemia e tutti noi artisti abbiamo avuto molti, molti problemi. Facciamo le cose con moderazione, con la giusta attenzione per non aggravare le situazioni, ma non cancelliamo il nostro lavoro".

"Sono felice che le persone vadano allo stadio a divertirsi - ha proseguito Ludovico Fremont - ma non si può negare, a chi lo desidera, di andare a vedere uno spettacolo. Vedere così poca gente nelle case della cultura e nei musei fa veramente male. Lo sport è un allenamento per il corpo, il teatro è un allenamento per il cuore, lo spirito, la testa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli