L'attore turco Can Yaman è stato multato a Roma per assembramento

·1 minuto per la lettura

AGI - È stato multato dalle forze dell'ordine per "violazione delle norme anti Covid-19" l'attore turco Can Yaman, in Italia per girare uno spot pubblicitario.

Secondo quanto si apprende, la sanzione di 400 euro è scattata per l'assembramento avvenuto ieri sera davanti all'albergo al centro della Capitale, a pochi passi da Trinità dei Monti, dove l'uomo alloggiava. Davanti all'hotel si sono però adunate decine di fan.

L'attore, che inizialmente era entrato da una porta secondaria, ha deciso poi di uscire senza avvertire né albergo né forze dell'ordine dalla porta principale, dove alcune ragazze si sono accalcate per foto e autografi. Polizia e carabinieri presenti all'esterno li hanno poi allontanati, multando l'attore.

Sono stati i carabinieri della Stazione di Roma Vittorio Veneto a notificare questa mattina il verbale amministrativo per il mancato mantenimento della distanza di sicurezza prima che l'attore lasciasse il territorio nazionale.