"L'aumento degli sbarchi non dipende dal ministro", dice Lamorgese

·1 minuto per la lettura

AGI - "Il problema dell'immigrazione è strutturale e non congiunturale, quindi è difficile parlarne se non facendo un quadro geopolitico. Gli sbarchi sono aumentati. Quest'anno sono 45 mila, ma non dipende dal ministro, è più complesso. Si tratta di portare avanti un discorso, quando vado in Europa dico che si deve fare sentire".

Lo ha detto il ministro dell'interno, Luciana Lamorgese, nel corso del Festival delle Città in corso a Roma. 

"Abbiamo chiesto una redistribuzione obbligatoria dei migranti a livello europeo - ha detto il ministro -  e penalizzazioni economiche per chi non dovesse accettare".

Credo che si farà incontro con Salvini

"Sono stati mesi complicati per la gestione di un problema complesso. Avere una serie di manifestazioni contro certo non è piacevole - ha detto il ministro Lamorgese -  con Salvini ho sempre manifestato disponibilità per un incontro, quindi penso che si fara'".

"Quello che rivendico sono i risultati - ha  spiegato - I numeri vanno letti e spiegati. Io penso di avere fatto tutto e di avere un ottimo rapporto con i colleghi europei per portare avanti una linea comune ai paesi piu' esposti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli