L'aumento dei divieti anti-Covid

·2 minuto per la lettura
Coronavirus restrizioni
Coronavirus restrizioni

I contagi da Coronavirus rallentano di poco, ma per il momento non si fermano e di conseguenza aumentano le restrizioni su spiagge e movida in Italia. Per il momento le regioni covid-free sono solo Molise, Basilicata e Friuli Venezia Giulia. Le regioni che registrano il maggior numero di contagi sono Lazio, Emilia-Romagna, Lombardia e Sicilia. Il numero totale di vittime da quando è iniziata l’emergenza è di 35.209, mentre il numero dei guariti è di 202.248, ma bisogna continuare a non abbassare la guardia.

Le restrizioni contro il Coronavirus

Non bisogna ancora abbassare la guardia, per questo dopo la notte di San Lorenzo la preoccupazione è tutta per Ferragosto. Il ministero dell’Interno ha aumentato i controlli su locali, con aumento di sanzioni e chiusure. I giovani sono la categoria che preoccupa di più per via della movida e delle vacanze. L’età media dei contagiati, ovvero il 50%, è scesa tra i 20 e i 50 anni. Un aumento importante è stato evidenziato tra gli under 19, che non rinunciano alla movida. Per la notte del 15 agosto molti sindaci e governatori hanno deciso di firmare delle ordinanze per contenere i contagi. Nella costa adriatica l’attenzione sarà massima, con divieto di campeggio libero, falò e fuochi d’artificio. A Numana, nel Conero, è stato vietato l’uso delle spiagge nelle ore notturne. Nicola Zingaretti, nel Lazio, ha comunicato che renderà obbligatori i test per tutti coloro che arrivano da Paesi con un’incidenza alta di Coronavirus.

Vincenzo De Luca, in Campania, ha esteso le restrizioni in vigore fino al 7 settembre e l’uso della mascherina rimane obbligatorio nei luoghi pubblici. In Puglia sono aumentati i casi, soprattutto tra giovani rientrati dalle vacanze all’estero. Il divieto riguarda i falò, i pic nic, gli accampamenti in spiaggia. In Sardegna massima attenzione. Mario Delogu, comandante della Polizia municipale ha spiegato che è stata organizzata una piccola task force per i controlli in diversi quartieri. Il sindaco ha stabilito il divieto di vendita di alcolici oltre un certo orario, il divieto di bicchieri, bottiglie e lattine al di fuori dei locali. In Sicilia verranno fermate le discoteche al chiuso. Gli eventi dovranno essere limitati e con obbligo di mascherina. Le spiagge saranno chiuse nel Ragusano, a Modica e Scicli. A Palermo sono aumentati i controlli.