Laura Pausini magica ai David di Donatello con un tailleur pantalone elegantissimo

·3 minuto per la lettura
Photo credit: PRC GenteMusic - Getty Images
Photo credit: PRC GenteMusic - Getty Images

Con il cinema in lenta ripresa, la stagione dei premi non è ancora conclusa, anzi. Dopo la consegna dei Premi Oscar, è arrivata anche la premiazione dei corrispettivi riconoscimenti italiani, i Premi David di Donatello con un appuntamento doppio agli studi Rai intitolati a Fabrizio Frizzi e al Teatro dell’Opera, sempre a Roma. Finalmente eccola! La meravigliosa Laura Pausini, attesissima, reduce dalla vittoria ai Golden Globes e dalla cerimonia degli Oscar dove era stata nominata con il brano Io sì (Seen) nella categoria Best Original Song per il film La vita davanti a sé di Edoardo Ponti con Sophia Loren, è arrivata sul palco dei David di Donatello 2021, aprendo la serata dedicata alle prestigiose premiazioni proprio sulle note della sua ultima sensazionale canzone. Per onorare la serata Laura ha scelto un look sobrio ma elegantissimo. Il tailleur nero giacca + pantalone firmato (ovviamente) Valentino e disegnato per lei da Pierpaolo Piccioli, conferma e legittima il suo nuovo percorso stilistico con la maison. Un percorso coerente con quella sua formalità fluida e mai contraddittoria in termini di eleganza (e identità) che da sempre contraddistingue il suo guardaroba, ma che stavolta crea un effetto wow, alimentato dalla straordinarietà del suo smoking custom made con traiettoria diretta dalla-passerella-al-palco, a cui si aggiunge l'altrettanta rarità dei gioielli da capogiro, privilegio solo delle grandi dive. Leggi: la collana Bulgari Collezione Monete Alta Gioielleria in oro rosa con una moneta antica in argento, diamanti e pavé di diamanti e il bracciale Bulgari Collezione Monete Alta Gioielleria in oro rosa con una moneta antica in bronzo e pavé di diamanti.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

"Ho sognato in grande, sono stata accolta e vista per quello che ero. Tutti meritano di essere visti e amati, tutti meritano qualcuno." Così recita la famosa cantante poco prima di iniziare a intonare la prima strofa del suo cavallo di battaglia, la canzone meritevole di aver portato l'Italia agli Oscar. La straordinaria esibizione è accompagnata dalla mise elegantissima, come solo l'occhio esperto e geniale di Pier Paolo Piccioli poteva immaginare. Giacca nera doppiopetto, pantalone dritto e morbido, taglio sartoriale e perfetto nella sua essenzialità. Nessuna sovrastruttura o spallina troppo rigida, a favore di linee fluide e tessuti che scivolano sul corpo. La semplicità gioca quindi con le trasparenze sensuali e chic del top velato trasparente a collo alto e l'opulenza dei gioielli Bulgari dorati. Il look di Laura Pausini, proprio come quello degli Oscar (anch'esso firmato dalla Maison romana maestra nell'Haute Couture), sceglie la tonalità nera, solenne e sofisticata, che così tanto dona alla magica cantante.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Il tailleur pantalone di Laura Pausini è il capo di una primavera dinamica, in breve, è il portavoce della femminilità contemporanea. Alla fine dell'esibizione, Laura Pausini commossa ed emozionatissima riceve il saluto del Ministro Franceschini, il quale la ringrazia ancora una volta per aver portato l'Italia agli Oscar grazie alla sua canzone Io sì (Seen). E anche a noi non resta che salutare la preziosissima punta di diamante della musica italiana, Laura Pausini, che ancora una volta ieri sera ha incantato tutti noi.