L'Ausl di Bologna valuta la chiusura momentanea dell'azienda

focolaio bartolini

Il Coronavirus tiene sotto scacco Bologna che vive con ansia i giorni che vedono protagonista la Bartolini di via Roveri: all’interno dell’azienda di logistica e trasporti è esploso un vero e proprio focolaio. Che coinvolge anche un vicino centro accoglienza: due degli operai trovati positivi, infatti, vivono nella struttura di via Mattei. Ed è per questo motivo che in 16 sono stati isolati e sottoposti a controlli.

Intanto, però, i numeri del focolaio alla Bartolini di Bologna crescono ogni ora di più. Sono 370 le persone testate finora. In tutto i contagiati sono 95: 74 lavoratori e 21 conoscenti e familiari. Gli ammalati con sintomi sono 12, i ricoverati 2. Ed è per questo motivo che l’Ausl sta valutando la momentanea chiusura della Bartolini di Roveri.

Focolaio alla Bartolini di Bologna

L’Ausl fa sapere di monitorare la situazione alla Bartolini di Bologna: “Siamo in attesa dei risultati dei tamponi eseguiti anche ad amministrativi, autisti e altro personale. Faremo una valutazione del focolaio: se ci sono evidenze epidemiologiche e condizioni specifiche, potrebbe essere una strada da percorrere quella di proporre la sospensione”, lo ha rivelato Paolo Pandolfi, capo del Dipartimento di Sanità pubblica.

Anche un’altra azienda di logistica, la Fedex, registra un caso di contagio positivo al Coronavirus in un suo sito di Bologna e ha preso già tutte le misure necessarie per limitare il contagio. Stando all’ultimo bollettino per il Coronavirus, Bologna – nella giornata del 26 giugno – ha fatto registrare 37 casi in più e quasi 100 persone in isolamento. Ciò ha portato a 46 i contagi in Emilia-Romagna, un ricovero in più in terapia intensiva e l’indice Rt che è risalito a 1.