L'Australia ha identificato il 'milite ignoto' della II Guerra Mondiale

·1 minuto per la lettura

AGI - L'Australia ha identificato un leggendario "soldato sconosciuto", l'unico corpo recuperato dopo l'affondamento della nave Hmas Sydney in combattimento con i tedeschi nel 1941 al largo della costa occidentale del paese durante la seconda guerra mondiale.

I test del Dna hanno confermato che i resti appartengono al marinaio Thomas Welsby Clark, di Brisbane. Si crede sia stato l'unico membro dell'equipaggio a fuggire dal relitto con una zattera.

I resti del marinaio sono stati trovati sull'Isola di Natale, vicino all'Indonesia e a migliaia di chilometri dal luogo della tragedia.

L'identificazione dei resti di Clark, morto all'età di 21 anni, si è basata sull'analisi di campioni genetici prelevati nel 2006, che, dopo 15 anni di ricerche, sono stati collegati a due parenti stretti.

Il ministro per i veterani e gli affari del personale della difesa, Andrew Gee, ha detto che è stato un momento storico per il suo paese.

"Il fatto che possiamo finalmente conoscere il nome, il grado, il numero di servizio e la città natale di Tom, ottant'anni dopo la sua scomparsa, è davvero notevole", ha detto rendendo omaggio a tutti i marinai che "sono morti per difendere l'Australia, i suoi valori e il suo stile di vita".

La Hmas Sydney affondò il 19 novembre 1941 dopo pesanti combattimenti con la nave mercantile tedesca segreta HSK Kormoran, circa 222 chilometri a ovest di Steep Point nello stato dell'Australia occidentale. Dei 645 uomini a bordo nessuno è sopravvissuto. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli