Lav: Slovacchia vieta allevamenti pellicce. Noi fanalino coda

Gci

Roma, 19 ott. (askanews) - Il Parlamento slovacco ha approvato la legge che mette fine all'allevamento di animali destinati alla produzione di pellicce. La Slovacchia diventerà così il 13° Paese europeo a vietare questa forma di allevamento: il divieto sarà effettivo dal 1° gennaio 2021, ma gli allevamenti esistenti avranno tempo sino a fine 2025 per dismettere l'attività.

"Negli Stati Uniti, con il divieto recentemente approvato in California e in discussione in altri Stati, la vendita di pellicce sta ormai diventando una pratica illegale; in Europa sempre più Stati membri mettono al bando gli allevamenti 'di pellicce' . Quello della Slovacchia è un nuovo importante esempio da seguire per i nostri Governo e Parlamento, in linea con l'impegno di Programma della maggioranza per la tutela degli animali", ha commentato Simone Pavesi, responsabile LAV Area Moda Animal Free, concludendo con un appello alle istituzioni: "siano esaminate le proposte di Legge che abbiamo presentato in ben 3 distinti testi (C99, C177, S211) e che attendono da anni sia alla Camera che al Senato".