Lavitola: pg Cassazione, resti in carcere

Adnkronos News27 aprile 2012

Roma, 27 apr. - (Adnkronos) - Valter Lavitola deve rimanere in carcere. Lo ha chiesto il sostituto procuratore generale della Cassazione, Luigi Riello, sollecitando ai giudici della sesta sezione penale il rigetto del ricorso presentato da Lavitola contro l'ordinanza del Tribunale della liberta' di Bari del 21 novembre 2011. Per questa inchiesta Lavitola e' indagato per induzione a rendere false dichiarazioni alla magistratura in relazione alle testimonianze rese dall'imprenditore pugliese Giampiero Tarantini coinvolto nell'inchiesta sulle escort portate nel 2008 nelle residenze dell'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità