Lavora per dieci ore sotto il sole in cantiere: operaio muore a 35 anni

Adalgisa Marrocco
·1 minuto per la lettura
(Photo: Ezra Bailey via Getty Images)
(Photo: Ezra Bailey via Getty Images)

Lavora tutto il giorno sotto il sole in cantiere: operaio muore a 35 anni. È accaduto ieri a Rivarotta, in provincia di Pordenone. Stando a quanto riportato dal Messaggero Veneto, l’uomo aveva iniziato il suo turno alle 7.30, fino alle 17 quando si è sentito male.

È successo giovedì, 30 luglio, nel pomeriggio dopo dieci ore di turno: il giovane operaio stava sistemando i condotti per il passaggio dell’elettricità [...] A soccorrerlo i colleghi che lo hanno affidato alle cure del personale sanitario del 118. Portato in ospdale a Pordenone è mancato alle 21.

L’operaio viveva da solo a Verona e lavorava come dipendente di una ditta che si occupa degli scavi per i condotti dell’elettricità. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri:

Hanno accertato le condizioni di lavoro e raccolto la testimonianza degli altri operai che lavoravano con il 35enne.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.