Lavorare con la laurea magistrale in Lingue

info@wecanjob.it (WeCanJob.it)

Lavorare con la laurea magistrale in Lingue

Lavorare con la laurea magistrale in Lingue

Quali sono gli sbocchi professionali per un laureato magistrale in Lingue? In questo articolo cercheremo di mettere in risalto le principali professioni che si possono svolgere una volta concluso il percorso universitario specialistico. Per una maggiore chiarezza, dobbiamo precisare che esistono diverse lauree magistrali in Lingue:

  • Lingue e letterature dell'Africa e dell'Asia (classe LM-36): specializzato nelle lingue definite “orientali”, appartenenti al continente africano e asiatico. È finalizzato ad acquisire conoscenze riguardanti la lingua, la cultura, le tradizioni e il contesto storico delle società orientali attraverso lo studio delle opere letterarie principali.
  • Lingue e letterature moderne europee e americane (classe LM-37): incentrato sullo studio delle culture europee e anglosassoni, il corso prevede la specializzazione sulle competenze linguistiche e sul patrimonio letterario di queste aree culturali.
  • Lingue e letterature moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (classe LM-38): basato sull’insegnamento delle principali tecniche di interpretariato e traduzione, il corso è specializzato nella mediazione in contesti interculturali e internazionali.

Ma passiamo ora a indicare nel dettaglio i profili professionali per cui sono necessarie le lauree sopra elencate.

LEGGI ANCHE: Quali sono gli sbocchi occupazionali di una laurea in materie umanistiche

Lavorare come Traduttore

Con una laurea magistrale in Lingue si potrà intraprendere la professione di Traduttore. L’attività di traduzione potrà riguardare ambiti assai diversi: il professionista potrà lavorare su testi di carattere tecnico-scientifico, informativo, letterario e molte altre tipologie. Una professione affine è quella del Revisore di traduzione, che si occupa di integrare e controllare la correttezza del testo lavorato dal Traduttore, prima della sua divulgazione o pubblicazione.

Lavorare come Insegnante di lingue

Per diventare Insegnante di Lingue nella scuola media o nelle scuole superiori è necessario conseguire la laurea magistrale in Lingue e ottenere i crediti necessari previsti per l’abilitazione all’insegnamento. Nella maggior parte delle scuole italiane è previsto l’insegnamento della lingua inglese, o del francese, tedesco e spagnolo. Per coloro che non hanno ancora ottenuto l’abilitazione e per i laureandi magistrali è possibile fare esperienza come Supplente.  

Lavorare come Interprete

La principale differenza tra Traduttore e Interprete è che quest’ultimo svolge l’attività di traduzione oralmente e simultaneamente da una lingua all’altra in conferenze, riunioni, eventi televisivi, spettacoli e in molti altri contesti. Può svolgere la sua attività come dipendente o come libero professionista, e generalmente si specializza in una sola lingua in modo da avere una conoscenza il più approfondita possibile.

Lavorare come Giornalista

Un laureato in Lingue può esercitare le abilità acquisite nel percorso universitario anche attraverso il mestiere del Giornalista. Questa figura professionale è molto eclettica e può operare in settori diversi maneggiando e reperendo testi in diverse lingue a fini comunicativi. Un Giornalista, infatti, può scrivere testi a carattere artistico, culturale, scientifico, didattico, informativo etc. Possiamo collocare all’interno di questo ambito professionale anche il Produttore di testi pubblicitari e tecnici che si occupa della redazione di materiale destinato alla creazione di spot per l’azienda committente o di video aziendali. Per quest’ultima professione è necessario possedere una grande creatività e una conoscenza del marketing e delle strategie di comunicazione. Va detto che la laurea in Lingue non consente di per sé l'accesso alla professione: per diventare Giornalisti pubblicisti o professionisti c'è infatti bisogno di seguire uno specifico iter formativo e/o professionale successivo.

Lavorare nella Cooperazione internazionale

La Cooperazione internazionale è un settore vasto che coinvolge diversi operatori. Comprende, infatti, governi e autorità locali, di organizzazioni internazionali (come le Nazioni Unite, la Banca mondiale, la FAO etc.), di organizzazioni non governative (ONG), cooperative, associazioni di solidarietà internazionale e privato sociale. Un laureato in Lingue potrà trovare il suo ruolo lavorativo come Cooperante, Volontario internazionale o Esperto in progetti di cooperazione.

LEGGI ANCHE: Quale lavoro si può fare con la laurea triennale in Lingue?

 

Chiara Calselli

Autore: We Can Job. Per approfondimenti su formazione e lavoro visita il sito Wecanjob.it.