Lavori al San Camillo, pm: truffa da 5 milioni

Red/Sav

Roma, 18 dic. (askanews) - Ammonta a quasi 5 milioni di euro la truffa ai danni dello Stato ed accertata dagli inquirenti degli inquirenti della Procura di Roma nell'ambito dell'inchiesta che ha portato oggi all'esecuzione di una serie di misure cautelari. Secondo i magistrati di piazzale Clodio sarebbero stati verificati due episodi di corruzione per un totale di 86 mila euro.

Il blitz oggi è stato condotto dai carabinieri della compagnia di Trastevere. I controlli sono entrati nel vivo dopo alcuni crolli avvenuti all'interno dell'ospedale San Camillo nell'agosto del 2016. Due le persone ai domiciliari, quattro colpite dalla misura del divieto temporaneo di esercitare attività imprenditoriale e altre due dalla sospensione dall'esercizio di un pubblico ufficio.

Il cedimento di un controsoffitto del padiglione Marchiafava e alcuni dissesti riscontrati in altro padiglione hanno orientato gli investigaotri che in breve, seguendo i documenti, hanno ricostruito il caso. Secondo i magistrati i lavori sarebbero stati fatti utilizzando materiale scadente approfittando della compiacenza di ex funzionari della struttura sanitaria.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità