**Lavoro: Conte, 'è dignità non morte, istituire procura nazionale'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 28 apr. (Adnkronos) – "Nei primi tre mesi di quest'anno sono morte 189 persone. Addirittura 1.221 in tutto il 2021: più di tre vite spezzate ogni 24 ore, tante famiglie devastate dal dolore. Non è un bollettino di guerra, è quello che accade tutti i giorni in Italia sui luoghi di lavoro. Numeri tragici che oggi, nella Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, ci spingono a diffondere con sempre maggiore forza la cultura della sicurezza, che, non smetterò mai di ripeterlo, non è un costo ma un investimento oltreché un diritto". Lo scrive su Facebook il presidente del M5S Giuseppe Conte.

"È stato questo lo spirito con cui a marzo 2020, da Presidente del Consiglio, ho promosso la sottoscrizione del Protocollo per contrastare la diffusione del Coronavirus negli ambienti di lavoro: un esempio di dialogo sociale, ancor più importante quando parliamo della salvaguardia della vita delle persone. Un modello che si può replicare, rafforzandolo, in tutti gli ambiti. Il Movimento 5 Stelle è fortemente impegnato nel contrasto alle morti e agli infortuni sul lavoro. In Parlamento è in discussione la nostra proposta per istituire una Procura nazionale del lavoro: una squadra di magistrati specializzati per affrontare con maggiore concretezza e celerità questa piaga. La sua approvazione rappresenterebbe un passo avanti fondamentale per il Paese. Il lavoro è dignità e vita, non precarietà e morte", conclude l'ex premier.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli