Lavoro, Fedeli (Pd): rinuncia di 37mila neomamme sconfitta per tutti

Pol/Bac

Roma, 24 giu. (askanews) - "In un anno sono state costrette a lasciare il lavoro oltre 37mila lavoratrici neo-mamme. Una drammatica sconfitta sociale, culturale ed economica per tutto il nostro Paese". Lo afferma in una nota la senatrice del Pd, Valeria Fedeli.

"A maggio - ricorda - il Senato ha votato una mozione di maggioranza che impegna il governo su un piano straordinario per l'occupazione femminile. 'Se non ora quando' viene da chiedersi visto che assolutamente escluso che l'Italia possa tornare a crescere senza un investimento strutturale per la piena inclusione delle competenze femminili e la condivisione delle responsabilit di cura da una parte e delle opportunit di lavoro, stipendio, carriera e riconoscimento sociale in ogni settore della vita pubblica dall'altra".

"Il lavoro delle donne non un'appendice del piano per il rilancio del Paese, la leva fondamentale insieme agli investimenti in conoscenza e innovazione per uno sviluppo sostenibile, solido e paritario", conclude.